Bruxelles, allarme bomba in centro commerciale: un arresto
Secondo quanto riportano i media, il sospetto potrebbe avere problemi mentali

Allarme bomba al centro commerciale City 2 di Bruxelles. A riferirlo la catena Rtl, secondo cui è stata arrestata una persona. L'allarme è scattato per una telefonata arrivata alle 6 del mattino. In un primo momento sembrava che il sospetto avesse addosso una cintura esplosiva, ma, stando agli ultimi accertamenti della polizia, pare che l'uomo non abbia con sé esplosivi.

"La situazione al momento è sotto controllo", ha affermato il primo ministro del Belgio Charles Michel, parlando all'emittente Rtl. I servizi di sicurezza, afferma il premier, rimangono comunque in allerta e la procura federale informerà sui dettagli di quanto avvenuto nelle prossime ore. Le forze di sicurezza, intanto, hanno confermato che la sospetta cintura esplosiva indossata dall'uomo fermato è un falso. Secondo quanto riportano i media, potrebbe trattarsi di un uomo con problemi mentali.

"Un uomo è stato arrestato alle 5.30 di questa mattina, possibilmente in possesso di esplosivi. La squadra artificieri dell'esercito sta verificando", aveva fatto sapere un portavoce della procura della capitale belga appena scattato l'allarme.

Nle frattempo la vicina stazione della metro Rogier è stata chiusa, così come sono state bloccate le strade del centro città. Gli artificieri sono sul posto per valutare la situazione.

Il centro commerciale in questione era uno dei punti sensibili indicati dai servizi antiterrorismo come possibile obiettivo di attentati.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata