Bruce Springsteen: Contro Trump iniziata una nuova resistenza
Il Boss si era schierato in campagna elettorale a favore di Hillary Clinton

Bruce Springsteen, che alle elezioni presidenziali americane ha appoggiato la democratica (e sconfitta) Hillary Clinton, annuncia che la sua band si unisce alla "nuova resistenza" contro il presidente Donald Trump. "Il nostro cuore e il nostro spirito sono con i milioni di persone che hanno marciato e la E Street Band è parte della nuova resistenza", ha detto il musicista ai giornalisti a Perth, all'inizio del tour australiano. L'insediamento di Trump è avvenuto venerdì e la sua promessa di mettere fine alla "carneficina americana" è stata seguita da un fine settimana di proteste di massa in tutto il Paese e nel mondo. Il Boss, parlando prima del concerto alla Perth Arena, ha descritto il nuovo presidente come "un demagogo", aggiungendo però di sperare che il programma di Trump abbia successo nel creare occupazione dove la mancanza di lavoro si sente più gravemente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata