Brexit, bozza Ue: "Rinvio al 22 maggio se accordo passa a Westminster"

Nel documento preliminare si legge: "Poiché il Regno Unito non intende tenere elezioni per il Parlamento europeo, nessun rinvio è possibile oltre quella data"

Un rinvio della Brexit al 22 maggio se l'accordo verrà approvato dal Parlamento britannico. E' questa la proposta emersa dalla bozza delle conclusioni dei 27 leader europei, diffusa da Bbc. "Il Consiglio europeo - si legge - s'impegna a concordare, prima del 29 marzo 2019, un'estensione sino al 22 maggio 2019, se l'accordo di divorzio sarà approvato dalla Camera dei comuni la prossima settimana. Poiché il Regno Unito non intende tenere elezioni per il Parlamento europeo, nessun rinvio è possibile oltre quella data".

"Il Consiglio ribadisce che non si può riaprire l'accordo di ritiro che è stato concordato tra l'Unione e il Regno unito a novembre 2018. Ogni impegno unilaterale, dichiarazione o altra azione dovrebbe essere compatibile con la lettera e lo spirito dell'Accordo di ritiro", prosegue la bozza, costituita da vari punti. Inoltre, il Consiglio "chiede che si continui a lavorare sulla preparazione e le evenienze a ogni livello per le conseguenze del ritiro del Regno Unito, considerando qualsiasi possibile esito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata