Brexit, respinto ricorso May. Corte Suprema: Deve votare Parlamento
Non è necessario l'assenso dei parlamenti di Nord Irlanda, Scozia e Galles perché sia attivato articolo 50 del Trattato di Lisbona

Il Parlamento del Regno Unito deve autorizzare l'attivazione dell'articolo 50 per l'avvio dell'iter di uscita del Paese dall'Unione europea. Lo ha stabilito la Corte suprema britannica. Con questa decisione, la massima istanza della giustizia del Regno Unito ha respinto il ricorso che era stato presentato dal governo della premier Theresa May contro una sentenza precedente, che obbligava alla consultazione del parlamento prima che l'articolo 50 del Trattato di Lisbona fosse notificato. La Corte suprema ha inoltre stabilito che non sia necessario l'assenso dei parlamenti di Irlanda del Nord, Scozia e Galles perché sia attivato l'articolo 50 con cui avviare l'iter di uscita dall'Unione europea.  

GOVERNO: DELUSI MA RISPETTIAMO DECISIONE.  "Il governo è deluso" dalla decisione della Corte suprema britannica, che ha stabilito il Parlamento di Londra debba approvare l'avvio dei negoziati per l'uscita dall'Unione europea, "rispetterà il verdetto e farà tutto il necessario per applicarlo". Lo ha dichiarato il procuratore generale, Jeremy Wright.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata