Brexit, Hawking e 150 scienziati firmano appello pro-Ue
Secondo l'astrofisico uscire dall'Ue sarebbe "un disastro per la scienza e le università britanniche"

Il fisico e astrofisico britannico Stephen Hawking ha firmato, assieme a più di 150 scienziati, un appello a favore della permanenza del Regno Unito nell'Unione europea. Uscirne con il referendum in programma il 23 giugno, ha detto, sarebbe "un disastro per la scienza e le università britanniche". La lettera, firmata da membri dell'associazione scientifica Royal Society e da tre Premi Nobel, è stata inviata al The Times e sostiene che perdere i legami europei sarebbe devastante per la ricerca su due fronti. "Primo, l'aumento dei fondi ha aumentato in modo significativo il livello della scienza europea nel suo insieme e nel Regno Unito in particolare, perché abbiamo un margine competitivo", hanno scritto. 

"In secondo luogo - prosegue la lettera - ora reclutiamo molti dei nostri migliori ricercatori dall'Europa continentale, inclusi i più giovani che hanno ottenuto borse di studio europee e hanno scelto di trasferirsi qui con esse. Essere in grado di attrarre e finanziare gli europei più talentuosi garantisce il futuro della scienza europea e incoraggia anche i migliori scienziati perché da altrove vengano qui".

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata