Brexit, annullate 80mila firme false da petizione per nuovo referendum
La presidente della Commissione, Helen Jones: "Questione molto grave"

La commissione per le petizioni della Camera dei Comuni britannica ha fatto sapere di aver annullato quasi 80mila firme false della raccolta a sostegno di un altro referendum sulla permanenza nell'Unione europea. La presidente della Commissione, Helen Jones, ha fatto sapere che si tratta di una questione "molto grave" e che continueranno le verifiche delle firme, arrivate già a 3,2 milioni.

Secondo i media locali, alcune delle firme sarebbero arrivate da paesi stranieri, tra cui la Corea del Nord. "Le persone che aggiungono firme false dovrebbero sapere che questo mina la causa che sostengono di difendere", ha scritto Jones sul proprio account Twitter.

La petizione, inviata sul sito web del Parlamento dal cittadino William Oliver Healey, è quella che ha raccolto più sostenitori nella storia parlamentare britannica.

La Commissione esaminerà la richiesta martedì ed eventualmente fisserà una data per discuterne. Il Parlamento britannico si impegna a discutere tutte le richieste che superano le 100mila firme.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata