Brasile, usato per contrabbandare oggetti in carcere: salvato gatto

Sao Paulo (Brasile), 5 gen. (LaPresse/AP) - Un gatto bianco utilizzato per attività di contrabbando in prigione. È quanto avvenuto nel carcere brasiliano di Arapiraca, nello Stato di Alagoas, dove i funzionari hanno fermato il felino che stava cercando di entrare dal cancello della struttura, con attaccati al corpo un cellulare, un piccolo trapano e dei seghetti. Lo riferisce la portavoce del carcere, Cinthya Moreno. Secondo quanto riporta il giornale O Estado de S. Paulo, ora tutti i 263 detenuti sono sospettati di essersi serviti dell'animale per fare entrare nel carcere illegalmente gli oggetti. Ma, ha commentato un funzionario, "sarà difficile scoprire chi è il responsabile, perché il gattino non parla". Ora il felino è stato portato in un centro veterinario della città, non per essere detenuto, ma per ricevere le cure necessarie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata