Brasile, sondaggi: Rousseff in vantaggio, Neves sorpassa Silva

Rio de Janeiro (Brasile), 4 ott. (LaPresse/AP) - Due sondaggi diffusi in Brasile alla vigilia delle elezioni presidenziali dagli istituti Datafolha e Ibope mostrano Dilma Rousseff in vantaggio di circa 20 punti percentuali rispetto a Marina Silva e Aecio Neves, ma all'attuale presidente mancherebbero pochi voti per ottenere la maggioranza necessaria a vincere al primo turno ed evitare il ballottaggio del 26 ottobre. Quanto al secondo posto, entrambe le rilevazioni vedono un sostanziale testa a testa fra Neves e Silva: Neves risulta leggermente in vantaggio, ma considerando il margine d'errore del 2% dei sondaggi no è possibile dirlo con certezza. Secondo Datafolha, Neves sarebbe al 26% e Silva al 24%. Stando alla rilevazione Ibope invece, Neves si attesterebbe al 27% e Silva al 24%. Per entrambi gli istituti in ogni caso Rousseff vincerebbe anche in caso di ballottaggio, indipendentemente da chi passi il turno.

I brasiliani voteranno con il sistema di voto elettronico e i risultati si sapranno nelle ore immediatamente successive alla chiusura delle urne, fissata per la mezzanotte ora italiana di domani. Il voto è obbligatorio per i cittadini di età compresa fra 18 e 70 anni e opzionale per i giovani dai 16 ai 18 anni e gli elettori di età superiore ai 70. Gli organizzatori hanno dispiegato circa 530mila macchine per il voto in tutti gli angoli del Paese, che è il quinto più grande al mondo, e in alcuni villaggi nella foresta Amazzonica gli apparecchi sono stati recapitati a bordo di barche.

Il Partito dei lavoratori di Rousseff è alla presidenza dal 2002, prima con il predecessore e mentore di Dilma, Luiz Inacio Lula da Silva, e poi con la stessa Rousseff. Oggi l'attuale presidente ha fatto campagna elettorale nello Stato di cui è originario Neves, dove lei ha riportato a sorpresa un vantaggio nei sondaggi. Marina Silva si è concentrata invece su San Paolo per provare ad arginare la sua caduta di consensi in quella zona. Neves ha provato a mettere nell'ombra Rousseff, facendo alcune tappe nello Stato di Minas Gerais in cerca di voti che possano garantirgli di arrivare al ballottaggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata