Brasile, sentenza della Corte Suprema potrebbe 'liberare' Lula

Brasilia (Brasile), 8 nov. (LaPresse/AFP) - La Corte Suprema del Brasile ha annullato una precedente sentenza che richiede che i criminali condannati vadano in prigione dopo aver perso il primo appello, aprendo la strada alla scarcerazione di Luiz Inacio Lula da Silva. Dopo la decisione della Corte Suprema, infatti, migliaia di detenuti potrebbero essere rilasciati, tra cui l'ex presidente Lula, simbolo della sinistra brasiliana, che è tra le dozzine di leader politici e imprenditori coinvolti in un'estesa indagine sulla corruzione. Rimarrebbero liberi fino a quando non potessero più andare avanti con i ricorsi, quindi, sottolineano alcuni osservatori, per molti anni nei casi in cui si possono permettere avvocati di alto livello. I legali di Lula hanno chiesto la "liberazione immediata" dell'ex presidente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata