Brasile, Rousseff recupera consensi dopo proteste giugno: da 30% a 36%

San Paolo (Brasile), 10 ago. (LaPresse/AP) - Recupera popolarità in Brasile il governo del presidente Dilma Rousseff, che ha perso consensi con l'ondata di proteste che ha attraversato il Paese a giugno. È quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'istituto Datafolha e pubblicato oggi dal giornale Folha de S.Paulo. Il 36% degli intervistati ha definito il governo della Rousseff buono; nell'ultima rilevazione, che risale a fine giugno, era stato il 30% a dare la stessa valutazione. A inizio giugno l'indice di gradimento era del 57%. Datafolha ha intervistato 2.615 persone fra il 7 e il 9 agosto e il sondaggio ha un margine di errore del 2%.

Le proteste, cominciate il 17 giugno contro l'aumento dei prezzi dei trasporti pubblici, avevano poco dopo assunto una portata più ampia esprimendo il malcontento dei cittadini per la scarsa qualità dei servizi pubblici e per la corruzione del governo, oltre che per le tasse alte. I dimostranti protestavano in particolare contro le spese per miliardi di dollari che il governo brasiliano sta affrontando per i Mondiali di calcio del prossimo anno e le Olimpiadi di Rio del 2016.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata