Brasile, Rousseff: Io vittima innocente, impeachment illegittimo
Il senato brasiliano deve decidere domani se la prossima settimana inizierà il processo

"Credo fermamente di essere una vittima innocente dell'attuale crisi del Paese e lotterò contro l'impechment". Così la presidente del Brasile, Dilma Rousseff in un'intervista alla Bbc. Il senato brasiliano deve decidere domani se la prossima settimana inizierà il processo di impeachment contro Rousseff in relazione alle accuse di manipolazione di conti del governo, che la presidente ha sempre negato. "Quello che noi del Governo crediamo e che i miei sostenitori credono è che il continuo processo di impeachment sia illegittimo e illegale", ha aggiunto Rousseff, secondo cui l'azione legale è basata su una menzogna. "Quello che faremo è resistere, resistere, resistere. E ancora di più, lottare per assicurarci la vittoria e tornare a guidare il Paese", ha ribadito.

 

Secondo Rousseff, non sono stati fatti "sforzi sufficienti" per combattere la corruzione in Brasile, nonostante sotto la sua amministrazione sia aumentato "il livello di efficienza". Allo stesso tempo la presidente ha rivendicato che riceverà la fiaccola olimpica per i giochi olimpici di Rio 2016 in un "momento agrodolce"  perchè non vi è alcuna certezza che possa partecipare all'inaugurazione dei giochi ad agosto a causa della crisi politica. Rousseff è accusata di aver manipolato le cifre del bilancio 2014 per rendere la performance economica del suo governo migliore di quello che era in realtà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata