Brasile, la disperazione dei parenti delle vittime fuori dagli ospedali: "La colpa è di Bolsonaro"

Nel Paese è record di morti in un solo giorno

(LaPresse) Mentre i numeri continuano a crescere, la rabbia e la tristezza si trovano fuori dagli ospedali di Rio de Janeiro. I parenti di coloro che sono morti con i sintomi del virus, si sono lamentati del trattamento riservato alla loro famiglia, ma anche della mancanza di responsabilità del capo dello Stato, Jair Bolsonaro, che insiste sulla necessità di tornare in strada per evitare una crisi economica. In 24 ore, il Brasile ha registrato 600 morti, il numero più alto in un solo giorno dall'arrivo del coronavirus che ha colpito il Paese.Martedì pomeriggio, il Ministero della Salute ha riportato 7.921 morti e 114.715 contagi.