Brasile, l'arrestato confessa l'omicidio di Pamela Canzonieri
La donna trovata morta il 17 novembre nella casa in cui abitava a Morro de São Paulo, nello Stato di Bahia

Ha confessato l'uomo arrestato in Brasile perché sospettato di essere il responsabile dell'omicidio della 39enne italiana Pamela Canzonieri, trovata morta il 17 novembre nella casa in cui abitava a Morro de São Paulo, nello Stato di Bahia. Lo riporta il sito locale correio24horas, secondo cui la confessione è avvenuta ieri, 24 novembre. L'uomo, identificato come Antonio Patrício dos Santos, stando al giornale era conosciuto come 'Fabricio', e ancora non si conosce il movente dal momento che ha dichiarato di non ricordare i dettagli perché aveva assunto cocaina. Nell'interrogatorio l'uomo ha raccontato che, dopo avere incontrato la vittima, loro due si sono avviati insieme verso l'abitazione della giovane.

 "Ha detto di avere usato abbastanza cocaina prima di incontrare l'italiana e che non ricordava molto bene i dettagli", ha spiegato Argimaria Soares Freitas, titolare dell'indagine, aggiungendo che "verificheremo tutta la versione con le relazioni di esperti, deposizioni di testimoni e prove raccolte sulla scena del crimine". Pamela Canzonieri sarebbe morta per soffocamento. Secondo quanto hanno raccontato gli amici, la donna andava in Brasile una volta all'anno e in queste occasioni lavorava in un ristorante di Morro de São Paulo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata