Brasile, dopo 20 anni di battaglie anche Rio ha una spiaggia nudisti

Rio de Janeiro (Brasile), 5 dic. (LaPresse/AP) - Pedro Ribeiro vive a ad appena un isolato dalla spiaggia di Copacabana, una delle più celebri lingue di sabbia del mondo. Ma fino a poco tempo fa quasi ogni weekend guidava tre ore per prendere il sole come preferisce, completamente nudo. Ora, dopo quasi due decenni di battaglia con a capo proprio Ribeiro, Rio de Janeiro potrà avere la sua prima spiaggia per nudisti. Si tratta della spiaggia Abrico, a circa 40 chilometri dal centro della città, che è stata ufficialmente destinata ai nudisti. Nel Paese sudamericano, il nudismo al di fuori delle parate di Carnevale non è ben visto. Su oltre 7.400 chilometri di coste, infatti, esistono solo otto spiagge destinate ufficialmente ai nudisti, tra cui ora quella di Abrico.

"È ancora un tabù. Molte persone qui continuano a mescolare il nudismo all'amore libero", commenta Ribeiro, passeggiando sulla sabbia. "A Rio - aggiunge - abbiamo le celebrazioni di Carnevale con persone nude o quasi che sfilano con le scuole di samba. Ma i residenti di Rio lo accettano solo durante il Carnevale". Circondata da una vegetazione tropicale, Abrico è isolata rispetto ad altre spiagge grazie ad alcune formazioni rocciose. A causa della sua conformazione, il luogo ha attirato nudisti fin dagli anni Cinquanta. La legge municipale, approvata lo scorso mese, prevede che la polizia pattugli la spiaggia. Ma per ora non si è visto nessuno. "Ai tempi in cui qui era illegale essere nudi - prosegue l'attivista - i poliziotti erano sempre presenti, minacciavano le persone e le maltrattavano. Ora che avremmo bisogno di averli qui, non si vedono".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata