Brasile, 43mila giovani sotto i 14 anni sono sposati, ma è illegale

Rio de Janeiro (Brasile), 13 set. (LaPresse/AP) - Quasi 43mila giovani sotto i 14 anni sono sposati in Brasile nonostante la legge lo proibisca. È quanto si apprende dal censimento del 2010. Il codice penale brasiliano vieta i matrimoni tra giovani con meno di 14 anni e definisce veri e propri stupri i rapporti sessuali tra questi. Il presidente dell'Associazione brasiliana di giudici, procuratori e difensori pubblici per la Corte dei minori, Helen Sanches, ha spiegato che molto spesso le famiglie chiedono il permesso al tribunale per sposare le figlie sotto i 14 anni. Molti brasiliani, ha aggiunto Sanches in un'intervista al quotidiano Estado de Sao Paulo, non sanno che questo è contro la legge. I matrimoni tra minori sono più comuni in aree con reddito pro capite basso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata