Bosnia, ministri Esteri Ue chiedono impegno scritto per riforme

Bruxelles (Belgio), 15 dic. (LaPresse/AP) - I ministri degli Esteri dell'Unione europea hanno chiesto ai leader della Bosnia-Erzegovina di impegnarsi per iscritto a introdurre riforme legali, sociali ed economiche necessarie affinché il Paese possa avvicinarsi a Bruxelles. La Bosnia vuole entrare nel blocco a 28, ma negli ultimi quattro anni è stata colpita da una crisi economica e sociale, nonché dalla corruzione e da un tasso di disoccupazione che ha raggiunto il 44%. Oggi i ministri degli Esteri europei hanno chiesto a presidenza, Parlamento e leader politici bosniaci un impegno irrevocabile per le riforme, anche per quanto riguarda la buona governance e lo Stato di diritto. Soltanto quando sarà ricevuto un simile impegno, hanno annunciato i ministri, l'Ue valuterà la possibilità di firmare un accordo di stabilizzazione e associazione con Sarajevo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata