Bosnia, arrestati 16 jihadisti: hanno combattuto con Isil

Sarajevo (Bosnia-Erzegovina), 3 set. (LaPresse/AP) - Sedici persone sono state arrestate in Bosnia perché sospettate di aver combattuto in Siria e in Iraq o di aver reclutato combattenti per gruppi jihadisti in Medioriente. Lo ha fatto sapere la polizia bosniaca, aggiungendo che gli uomini sono sospettati di avere "reclutato cittadini bosniaci per combattere in Siria e Iraq, e di aver finanziato e organizzato i viaggi" degli aspiranti combattenti nei due Paesi. I sospetti, riferiscono le autorità bosniache, avrebbero inoltre "partecipato ai conflitti armati in Siria e Iraq, dove hanno combattuto al fianco di gruppi terroristici e organizzazioni radicali", tra cui lo Stato islamico. Nel corso dei raid effettuati in 17 città bosniache la polizia ha confiscato armi, munizioni, computer, schede telefoniche e materiali di propaganda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata