Boris Johnson accusa Putin
Boris Johnson accusa Putin: "È assolutamente probabile che l'ordine di usare l'agente nervino contro l'ex spia russa Sergei Skripal e la figlia in territorio britannico sia partito direttamente da Vladimir Putin", dice il ministro degli esteri britannico. L'agente nervino, secondo gli investigatori, sarebbe stato nascosto proprio nella valigia della ragazza, prima ancora che partisse da Mosca. In assenza di convincenti spiegazioni da parte del Cremlino, il governo britannico di Theresa May ha espulso 23 diplomatici russi, incassando il sostegno dei maggiori alleati d'Occidente, dagli Usa di Trump alla Ue, dalla Francia di Macron alla Germania di Merkel