Bombardamenti nella provincia di Aleppo: 51 civili morti in Siria
Lo fa sapere l'Osservatorio siriano per i diritti umani

Almeno 59 persone, tra cui nove minori, sono morte ieri nei bombardamenti dell'esercito siriano e delle fazioni islamiste e ribelli nella città di Aleppo, nel nord della Siria, e in altre città della provincia. Lo fa sapere l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo la Ong almeno 37 persone sono decedeute a causa dei raid dell'aviazione siriana in vari quartieri di Aleppo, come Al Qataryi, Karam al Yabal, Yesr al Hach, Al Maiser, Al Zabdiya. Inoltre, un ex combattente, sua moglie e tre figli sono morti nel raid su Kafer Halab, tre persone sono morte nella località di Haritan e altri tre civili sono deceduti in un'incursione aerea contro Dara Aza.  Altri 10 cittadini sono morti per gli attacchi dei ribelli e gruppi islamisti armati contro i quartieri di Aleppo di Al Muhafaza, Suleimaniya, Al Telala, al Yamiliya, Nazla Nasiskan e altre zone controllate dal regime. L'Osservatorio ha raccolto poi la notizia della morte di un'altra civile nel quartiere di Al Ramusa, controllato dalle forze fedeli a Damasco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata