Bomba in Libano contro peacekeeper Onu francesi, 5 feriti

Beirut (Libano), 9 dic. (LaPresse/AP) - Almeno cinque peacekeeper francesi delle Nazioni unite sono rimasti feriti dall'esplosione della bomba sul ciglio della strada nel sud del Libano. Secondo quanto riferisce un ufficiale di sicurezza locale, l'ordigno è saltato in aria vicino alla città portuale di Tyre, nell'area di Bourj al-Shamali. La bomba ha colpito un veicolo che stava trasportando truppe francesi dispiegate vicino al confine con Israele. I soldati feriti, ha aggiunto l'ufficiale, sono stati immediatamente portati all'ospedale. Un funzionario della Croce rossa libanese ha confermato il bilancio, aggiungendo che uno dei feriti è in condizioni critiche. Secondo la fonte medica, nell'esplosione sarebbe rimasto gravemente ferito anche un passante. Al momento l'attacco non è ancora stato rivendicato.

In passato ci sono stati diversi attacchi contro caschi blu dell'Onu in Libano. A luglio, una bomba piazzata sul ciglio della strada è esplosa nel sud del Paese al passaggio di un convoglio che trasportava peacekeeper francesi, ferendo almeno cinque persone. Il mese scorso, un altro ordigno è saltato in aria in un albergo frequentato da personale dell'Onu, causando danni ma nessun ferito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata