Bolton nuovo consigliere sicurezza nazionale: il falco che 'spaventa' anche la cerchia di Trump
Il 69enne prende il posto del generale McMaster

Il presidente americano, Donald Trump, ha annunciato con un tweet che John Bolton prenderà il posto del generale H.R. McMaster come consigliere per la sicurezza nazionale. "Sono molto grato per il servizio reso dal generale McMaster che ha fatto uno splendido lavoro e resterà sempre mio amico", scrive il presidente Usa. Il passaggio di consegne, annuncia Trump, ci sarà il 9 aprile prossimo.

McMaster avrebbe dovuto lasciare entro la fine dell'anno, quindi la sua sostituzione non è stata una sorpresa. La nomina di Bolton, invece, ha lasciato a bocca aperta un gran numero di persone a Washington.

Sostenitore della guerra in Iraq, il politico 69enne si è anche schierato a favore degli attacchi preventivi contro la Corea del Nord e del cambio di regime in Iran, rendendolo 'anomalo' anche tra i repubblicani. La sua nomina era stata fortemente osteggiata da molti all'interno della cerchia ristretta di Trump, in particolare dagli ufficiali militari che hanno vissuto in prima persona la brutalità della guerra.

Bolton - un veterano dell'amministrazione di George W. Bush - avrà ora un ruolo centrale nell'elaborazione della politica estera degli Stati Uniti, arbitrando dibattiti tra spie, soldati e diplomatici americani.

Ma il suo ruolo più delicato sarà quello di dare forma alle decisioni sulla sicurezza che verranno prese alla scrivania di Trump.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata