Birmania, un voto storico: San Suu Kyi ottiene il 70% dei seggi in Parlamento

Rangoon (Birmania), 9 nov. (LaPresse/Reuters) - Secondo i risultati dello spoglio delle elezioni in Birmania, il partito d'opposizione di Aung San Suu Kyi, a Lega nazionale della democrazia (Ndl), ha ottenuto più del 70% dei seggi in Parlamento, sufficienti a formare un governo. Lo ha annunciato un portavoce della Nld. La commissione elettorale non ha ancora comunicato risultati ufficiali.

BOOM NELLE ZONE CENTRALI. San Suu Kyi ha fatto sapere di aver ottenuto oltre l'80% delle preferenze nelle zone centrali del Paese, nelle elezioni generali di ieri, mentre il conteggio prosegue. A riferirlo è stato un portavoce. Nelle altre regioni della Birmania, negli Stati di Mon e Kayin, sinora il partito della Premio Nobel per la Pace ha ricevuto più del 65% dei voti, ha aggiunto. I risultati di altri cinque Stati non sono invece ancora noti, ha puntualizzato.

I DATI DI RANGOON. La commissione elettorale birmana ha diffuso i primi risultati ufficiali delle elezioni di ieri: tutti i 12 seggi in Parlamento sinora dichiarati sono stati ottenuti dalla Lega nazionale per la democrazia. I seggi riguardano tutti la maggior città del Paese, Rangoon.

AMMISSIONE DELLA SCONFITTA. Il partito al potere in Birmania, Partito della solidarietà e dello sviluppo per l'unione (Usdp), ha ammesso la sconfitta nelle elezioni generali di ieri, mentre si prospetta una ampia vittoria dell'opposizione guidata da Aung San Suu Kyi. "Abbiamo perso", ha dichiarato il presidente ad interim del Usdp, Htay Oo, parlando a Reuters in una intervista.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata