Birmania, Kerry: Riforme ed elezioni libere verso democrazia Paese

Naypyidaw (Birmania), 9 ago. (LaPresse/AP) - Il segretario di Stato americano John Kerry chiede alla Birmania una maggiore accelerazione nella transizione democratica del Paese e di fermare ciò che Washington vede come una caduta sugli impegni per migliorare i diritti umani. Kerry ha parlato questa mattina con il presidente birmano Thein Sein durante il vertice Asean sulla sicurezza regionale. Gli Stati Uniti infatti temono un peggoramenti delle condizioni sociali in Birmania, tra cui la discriminazione antimusulmana, le violenze e le violazioni della libertà di stampa. Kerry ha sollecitato inoltre i legislatori birmani a procedere con le riforme costituzionali per garantire le elezioni libere e credibili previste il prossimo anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata