Bielorussia, Cremlino: Sanzioni Ue segno di debolezza

Milano, 2 ott. (LaPresse) - Le sanzioni dell'Ue contro la Bielorussia sono "più una manifestazione di debolezza che di forza". Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato dall'agenzia russa Interfax. Peskov ha invece accolto come un "segnale positivo" l'assenza del leader autoritario Alexander Lukashenko dalla lista Ue.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata