Bielorussia, 3 attiviste picchiate e lasciate nude in bosco da agenti

Minsk (Bielorussia), 20 dic. (LaPresse/AP) - Tre attiviste di Femen, un'associazione ucraina di donne, sono state fermate, picchiate, umiliate e lasciate nude in un bosco da agenti della Kgb bielorussa. Il gruppo ha fatto sapere sul proprio sito che le tre donne sono state portate via dalla stazione ferroviaria di Minsk ieri sera, qualche ora dopo aver tenuto una protesta contro il presidente bielorusso Alexander Lukashenko. Dopo essere state abbandonate al freddo nel bosco, le attiviste sono riuscite a raggiungere un villaggio vicino. Il portavoce della Kgb, Alexander Antanovich, non ha voluto commentare la notizia. Il gruppo Femen è diventato noto in Ucraina e all'estero grazie alle manifestazioni durante le quali le attiviste si tolgono le magliette per attirare l'attenzione sulle cause per cui si battono.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata