Berlino, l'Isis rivendica la strage al mercatino di Natale
Un tir ha travolto la folla facendo 12 morti

L'Isis ha rivendicato la responsabilità dell'attacco condotto con un tir contro un mercato di Natale a Berlino, in cui 12 persone sono morte e 48 sono rimaste ferite. Lo ha fatto attraverso l'agenzia di stampa e organo di propaganda Amaq. "L'autore dell'operazione a Berlino è un soldato dello Stato islamico e ha condotto l'azione in risposta alle richieste di colpire i cittadini dei Paesi della coalizione", ha riferito Amaq. Anche Rita Katz, direttrice del sito di monitoraggio delle attività jihadiste Site, ha dato notizia su Twitter della rivendicazione. Per il ministro dell'Interno tedesco, Thomas de Maiziere, il responsabile dell'attentato è probabilmente ancora in fuga, mentre il giovane pakistano fermato subito dopo la strage è stato rilasciato per mancanza di prove.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata