Belgio, sposati da 77 anni muoiono il giorno dopo l'anniversario
Una storia d'amore commovente: Maurice Weewauters di 101 anni e Victorine De Kerpel di 96 vivevano insieme dal 1939 nella regione fiamminga

Erano sposati da 77 anni e sono morti nello stesso giorno, cinque giorni dopo l'anniversario di matrimonio. Commuove il Belgio la storia della coppia del Paese che era sposata da più tempo: Maurice Weewauters di 101 anni e Victorine De Kerpel di 96 vivevano insieme dal 1939 nella regione fiamminga. Il 12 luglio avevano celebrato il 77esimo anniversario di matrimonio in una casa di riposo a Zeveneken, un piccolo villaggio vicino Gand, nel nordovest del Belgio. Cinque giorni dopo Victorine è morta e, poche ore dopo, l'ha seguita il marito. "La loro morte ci ha veramente toccati, ma dopo tutto è bello che siano andati via insieme nello stesso giorno", ha detto un membro dello staff della casa di riposo secondo quanto riporta il giornale belga Het Nieuwsblad.

Maurice e Victorine si erano incontrati in una fabbrica tessile a Oudenbos, dove entrambi lavoravano. Durante la Seconda guerra mondiale, Maurice fu arruolato e dovette lasciare la moglie e la figlia Monique. Dopo la guerra nacque anche un altro figlio, Roger. Proprio lui, secondo quanto riporta il giornale Het Nieuwsblad, ha raccontato che Victorine aveva perso il senso di cosa le avveniva intorno quando aveva circa 80 anni, mentre il padre è riuscito a rimanere lucido fino alla morte.

Erano sposati da 77 anni e sono morti nello stesso giorno, cinque giorni dopo l'anniversario di matrimonio. Commuove il Belgio la storia della coppia del Paese che era sposata da più tempo: Maurice Weewauters di 101 anni e Victorine De Kerpel di 96 vivevano insieme dal 1939 nella regione fiamminga. Il 12 luglio avevano celebrato il 77esimo anniversario di matrimonio in una casa di riposo a Zeveneken, un piccolo villaggio vicino Gand, nel nordovest del Belgio. Cinque giorni dopo Victorine è morta e, poche ore dopo, l'ha seguita il marito. "La loro morte ci ha veramente toccati, ma dopo tutto è bello che siano andati via insieme nello stesso giorno", ha detto un membro dello staff della casa di riposo secondo quanto riporta il giornale belga Het Nieuwsblad.

Maurice e Victorine si erano incontrati in una fabbrica tessile a Oudenbos, dove entrambi lavoravano. Durante la Seconda guerra mondiale, Maurice fu arruolato e dovette lasciare la moglie e la figlia Monique. Dopo la guerra nacque anche un altro figlio, Roger. Proprio lui, secondo quanto riporta il giornale Het Nieuwsblad, ha raccontato che Victorine aveva perso il senso di cosa le avveniva intorno quando aveva circa 80 anni, mentre il padre è riuscito a rimanere lucido fino alla morte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata