Belgio, scontro tra treni nella notte: 3 morti e 40 feriti
Aperta un'indagine per determinare "chi sono i responsabili" dell'incidente

Tre persone sono morte e 40 sono rimaste ferite in seguito a uno scontro tra un treno passeggeri e un treno merci avvenuto nella notte a Saint-Georges-Sur-Meuse, nell'est del Belgio. Secondo quanto riferiscono le ferrovie del Paese, nella collisione, avvenuta attorno alle 11 di ieri sera, sono deragliate due delle sei carrozze del treno passeggeri. Sul luogo dell'incidente stanno operando i servizi di emergenza locali e della vicina città di Liegi. Per il quotidiano Le Soir, alcuni dei 40 feriti si trovano in condizioni critiche.

La procura di Liegi ha aperto un'indagine sull'incidente ferroviari: la sostituta procuratrice Nathalie Gobin ha spiegato che l'indagine è stata aperta per determinare "chi sono i responsabili" dell'incidente.  Secondo quanto riferisce la sindaca di Saint-Georges-Sur-Meuse, il treno passeggeri ha impattato contro il convoglio merci a "una velocità importante". Gravi i danni dello scontro: il primo vagone si è accartocciato su se stesso. Alcuni feriti sono stati trasportati all'ospedale di Huy, altri invece a Liegi. Sul posto sono arrivati vari esperti e investigatori della procura per cercare di stabilire le circostanze dell'incidente. Intanto, il primo ministro belga Charles Michel ha espresso via Twitter le condoglianze ai famigliari delle vittime, auspicando una rapida ripresa per i feriti.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata