Belgio, re Alberto II in discorso su successione fa appello a unità

Bruxelles (Belgio), 20 lug. (LaPresse/AP) - Il re Alberto II del Belgio ha tenuto il suo discorso alla nazione, con cui ha salutato il proprio ruolo in vista dell'abdicazione di domani in favore del figlio Filippo. Ha lanciato un appello all'unità del Paese, diviso linguisticamente, definendola di "importanza essenziale" perché gli alti standard di vita possano essere mantenuti. Il 79enne re ha lodato i compromessi che hanno permesso al Belgio di non frammentarsi a causa delle forze separatiste, nonostante la sempre maggior divisione tra i 6 milioni di abitanti di lingua olandese nel nord e i 4,5 di lingua francese nel sud. Durante i suoi vent'anni di regno Alberto II si è molto impegnato a favore dell'unità. Domani nel Paese si terranno le cerimonie per il passaggio del trono al figlio Filippo, che dovrà presto affrontare una campana elettorale incentrata su una ulteriore frattura tra i due gruppi di lingua diversa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata