Belgio, polizia spara su auto a Bruxelles. Autista: 'Ho esplosivo'
Ma gli agenti non hanno trovato tracce sospette nella vettura

La polizia belga ha sparato contro un' auto, nel distretto di Molenbeek a Bruxelles. Il conducente della vettura prima dell'azione della polizia aveva detto di avere dell' esplosivo a bordo. L'uomo stava guidando e non si è fermato a un semaforo, ha spiegato il portavoce della procura Ine van Wymersch. La zona è stata isolata. Ma non sono trovati esplosivi nell'auto. Lo afferma la procura belga. "Si tratta - spiegano i procuratori tramite il loro portavoce - di una persona mentalmente instabile. I militari non hanno trovato alcun esplosivo nella vettura. Il sospetto è del Rwanda e non ha precedenti"

Il quartiere di Molenbeek, densamente popolato da persone musulmane di origine marocchina, è quello diventato noto per la cellula dello Stato Islamico in correlazione agli attentati di Parigi del novembre 2015 e di Bruxelles 4 mesi dopo. La polizia ha arrestato l'uomo che era a bordo dell'auto e che era stato ritenuto avere una guida sospetta. Dopo l'arresto dell'uomo, visto che aveva detto di avere esplosivi, è stato chiesto all'esercito di fare dei controlli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata