Belgio, carcerato si sottoporrà a eutanasia: iniezione l'11 gennaio

Bruxelles (Belgio), 3 gen. (LaPresse/EFE) - Sottoporsi a eutanasia dopo una vita in carcere. È quanto farà Frank Van Den Bleeken, 51enne belga detenuto da quasi trent'anni per stupro e vari reati sessuali, che tempo fa ha chiesto l'autorizzazione necessaria a morire. Secondo quanto riferisce il giornale belga De Morgen, l'eutanasia avverrà tramite iniezione letale l'11 gennaio nel carcere di Bruges. Van Den Bleeken è in cura psichiatrica da diversi anni. I medici sono concordi sul fatto che l'uomo soffra di patologie psichiche. E lui stesso è consapevole che, senza una terapia adatta alle sue necessità, continuerà a essere un rischio per la società. Lo scorso settembre, il tribunale di appello di Bruxelles prese atto dell'accordo siglato tra l'uomo e il pubblico ministero. In seguito al caso, che ha sollevato grande clamore mediatico, almeno altre 15 persone hanno seguito l'esempio di Van Den Bleeken e hanno chiesto l'eutanasia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata