Battisti: "In Brasile sono protetto, posso uscire quando voglio"
"Non sono un rifugiato politico, il decreto Lula non può essere revocato"

"Non sono un rifugiato politico. Sono un immigrato con visto permanente nel Paese. Posso uscirne quando e come voglio. Non ho nessuna restrizione". Lo ha detto Cesare Battisti, in un'intervista all'emittente Tv Tribuna ripresa da Folha de Sao Paolo, a proposito del suo presunto tentativo di fuga dal Brasile alla Bolivia. L'intervista è stata registrata a Cananeia, nello Stato di San Paolo, dove Battisti vive. "Da cosa starei fuggendo? Il Paese in cui sono protetto è questo", ha detto l'italiano, negando di aver avuto l'intenzione di fuggire, "non è vero ciò che si dice, che non avevo il diritto di uscire dal Paese". "Ho ogni diritto come un cittadino brasiliano" e "il decreto di Lula non può essere revocato. Dopo cinque anni è finito il termine", ha proseguito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata