Battisti, bloccata l'estradizione
Il Tribunale Superiore Federale brasiliano ha deciso la temporanea sospensione dell'estradizione di Cesare Battisti, l'ex membro dei Proletari Armati per il Comunismo condannato in Italia a due ergastoli. Il giudice Luis Fux ha concesso all'ex terrorista una misura cautelare che rimanda ogni decisione al 24 ottobre, data in cui la Suprema Corte brasiliana si riunirà per decidere sull'habeas corpus richiesto dagli avvocati di Battisti. Il governo di Brasilia continua nella sua intenzione di voler estradare l'ex terrorista: "Con la tentata fuga in Bolivia ha rotto il rapporto di fiducia con noi", le parole del ministro della giustizia Jardim