Bangladesh, lo liberano ma non abbandona le amiche: ucciso
La storia eroica e tragica di Faraz Hossain

Poteva salvarsi ma ha deciso di non abbandonare le sue amiche. E' la storia, eroica, di Faraz Hossain, bengalese, musulmano, studente di Economia alla Emory University, negli Usa, tornato a casa per le vacanze estive. Come racconta il New York Times, era al tavolo con Tarishi Jain, indiana di 19 anni, e Abinta Kabir, di origini bengalesi, due amiche che studiavano con lui, quando i terroristi lo hanno interrogato sul Corano. Lui ha risposto bene alle domande religiose e il commando ha deciso di lasciarlo andare via. Ma per le sue amiche, vestite all'occidentale, il verdetto è stato diverso. Faraz, quindi, ha scelto di rimanere al loro fianco, mentre gli assalitori le torturavano e uccidevano. E alla fine anche lui è stato ucciso. Il suo corpo è stato trovato ieri mattina dalle forze speciali che hanno fatto irruzione nell'Holey Artisan Bakery.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata