Bangladesh, italiano ucciso a Dacca lavorava per ong olandese

Dacca (Bangladesh), 28 set. (LaPresse/Reuters) - Il 50enne di nazionalità italiana ucciso a colpi d'arma da fuoco a Dacca, la capitale del Bangladesh, si chiamava Cesare Tavella e lavorava per una ong olandese. Lo riferisce il portavoce della polizia di Dacca, Muntasirul Islam, spiegando che l'aggressione è avvenuta di sera nella zona diplomatica della città e che l'uomo è stato portato in ospedale, dove è stato dichiarato morto.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata