Bangladesh, giornalista ucciso per reportage su traffico di droga

Dacca (Bangladesh), 16 giu. (LaPresse/AP) - Un giornalista è stato ucciso in Bangladesh, probabilmente a causa dei suoi reportage sul traffico di droga nel sudovest del Paese. Lo ha fatto sapere la polizia. Il capo A.K.M. Faruk Hossain ha riferito che Zamal Uddin, reporter del quotidiano Gramer Kagoj, è stato aggredito ieri sera nel distretto di Jessore, al confine con l'India, a circa 140 chilometri da Dacca. Il giornalista, accoltellato mentre prendeva un té a bordo strada, è stato dichiarato morto dopo essere stato portato all'ospedale. La polizia ha precisato che di recente aveva fatto denuncia per chiedere di essere protetto, dopo essere stato minacciato per i suoi articoli sul commercio illegale di droga. Più tardi in giornata i giornalisti della zona terranno una protesta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata