Ban Ki-moon in Kenya adotta leoncino: lo 'battezza' Speranza

Nairobi (Kenya), 28 giu. (LaPresse) - Insolita adozione per il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon, in visita in Kenya per l'Assemblea nazionale Onu sull'ambiente conclusasi ieri. Ban e la moglie Ban Soon-Taek sono infatti diventati la famiglia adottiva di un cucciolo di leone, affidato loro formalmente dalla ministra dell'Ambiente kenyota, Judy Wakhungu. La coppia ha incontrato il leoncino nella struttura che lo ospita, un rifugio per animali di Nairobi, ed è stata invitata a dargli un nome. È stato scelto Tumaini, parola che significa speranza. Il segretario generale, circondato dal personale del rifugio, ha anche accarezzato l'animale, che intanto morsicchiava un peluche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata