Baghdad condanna raid Usa: Aggressione, scatenerà guerra devastante

Baghdad, 3 gen. (LaPresse/AP) - Il primo ministro iracheno Adel Abdul-Mahdi ha definito "un'aggressione contro l'Iraq" il raid americano che ha portato all'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani a Baghdad. In un messaggio ufficiale ha inoltre avvertito che l'attacco determinerà "una pericolosa escalation" che "scatenerà una guerra devastante in Iraq e nella regione". Il premier ha poi sottolinato come Soleimani sia stato "uno dei principali simboli della vittoria contro i militanti dello Stato islamico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata