Autobombe esplodono vicino a hotel a Mogadiscio: 13 morti
L'ordigno ha colpito la zona centrale: al-Shabab rivendica

 È salito ad almeno 13 morti e 15 feriti a Mogadiscio, la capitale della Somalia, il bilancio di un doppio attentato con autobombe, che sono esplose quasi simultaneamente vicino all'ingresso di un hotel e vicino a una base militare di Mogadiscio. Lo riferiscono a Efe fonti di polizia. Gli attacchi sono stati rivendicati dal gruppo jihadista al-Shabaab. Secondo le fonti, la prima autobomba, che ha ucciso 10 persone, è esplosa su una delle strade più trafficate della città, davanti alla porta del centrale hotel Wehliye; la seconda esplosione è avvenuta invece vicino a una base militare mentre i servizi di emergenza erano impegnati a soccorrere le vittime del primo attacco, e in questo caso sono morte almeno tre persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata