Austria, Ban Ki-moon e Conchita Wurst contro discriminazione sessuale

Vienna (Austria), 3 nov. (LaPresse/AP) - Il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon e la popstar austriaca transessuale Conchita Wurst hanno fatto un appello congiunto contro la discriminazione basata sull'orientamento sessuale delle persone. Wurst e Ban si sono incontrato oggi ai margini di una conferenza dell'Onu in Austria, lanciando il loro messaggio di tolleranza. Parlando con i giornalisti, Ban ha dichiarato che proseguirà la sua lotta "contro la transfobia e l'omofobia". "Sono decisamente a favore dell'uguaglianza", ha detto il segretario generale, aggiungendo: "Siamo inarrestabili". L'ultima dichiarazione è una citazione delle parole usate da Wurst nella notte in cui vinse l'Eurovision, il festival musicale europeo. La diva barbuta austriaca ha dichiarato di sognare "un futuro in cui non si debba parlare dell'orientamento sessuale delle persone o del colore della loro pelle". Dopo le dichiarazioni ufficiali con Ban, Wurst ha poi cantato 'Rise like a phoenix', la canzone grazie alla quale ha vinto l'Eurovision.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata