Austria, autorità lanciano inchiesta su presunti abusi in orfanotrofio

Vienna (Austria), 17 ott. (LaPresse/AP) - Le autorità austriache lanceranno un'inchiesta dopo che due donne hanno accusato dipendenti di un orfanotrofio gestito dalla città di Vienna di averle violentate più volte negli anni '70. Le due sorelle, che ora hanno rispettivamente 47 e 49 anni, hanno dichiarati nei giorni scorsi al quotidiano austriaco Kurier che oltre 20 ragazze residenti nell'istituto Schloss Wilhelminenberg furono stuprate in maniera sistematica da dipendenti e altri uomini. Le donne sostengono che gli abusi sono iniziati quando loro avevano sei e otto anni e terminati quando erano adolescenti. Le sorelle non hanno detto niente in tutti questi anni a causa della "vergogna e di un dolore insostenibile", si legge sul Kurier. Johannes Koehler del comune di Vienna ha fatto sapere che una commissione indipendente indagherà sulle accuse. Marianne Gammer, a capo di un'organizzazione che aiuta vittime di abusi, ha spiegato che alcuni psicologi hanno interrogato le sorelle e considerano il loro racconto plausibile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata