Austria, attacco con coltello sul treno: due feriti
L'assalitore è un tedesco di 60 anni, in apparente stato confusionale

Aggressione a colpi di coltello su un treno in Austria. Due persone sono rimaste ferite da un cittadino tedesco di 60 anni che, armato di coltello, le ha colpite su un treno a breve precorrenza nello Stato federato di Vorarlberg, nell'estremo ovest del Paese. Lo riferisce la tv pubblica Orf. L'aggressore, in apparente stato confusionale, è stato arrestato, mentre i due feriti sono stati portati in una clinica vicina.

LEGGI ANCHE Svizzera, attacca con coltello i passeggeri di un treno: 7 feriti

La polizia locale riferisce che il fatto è avvenuto intorno alle 6.30 su un treno che andava verso il capoluogo di provincia Bregenz, vicino alla frontiera con la Svizzera.

L'aggressore è stato fermato nella stazione di Sulz, circa 30 chilometri a sud di Bregenz. Secondo il sito di informazione locale Vol, ci sarebbe stata unalite fra due persone a bordo del treno: un uomo ha ricevuto una coltellata allo stomaco, mentre un'altra persona è stata ferita al collo.

Lo scorso 13 agosto un uomo ha attaccato con un coltello e una sostanza infiammabile diversi passeggeri su un treno nella località svizzera di San Gallen, che si trova circa 50 chilometri a ovest di dove è avvenuta l'aggressione di oggi: in quell'episodio erano morti l'aggressore e una donna di 34 anni, mentre erano rimaste gravemente ferite altre due persone, fra cui un bambino di sei anni. I motivi di quest'altra aggressione non sono stati ancora chiariti, ma la polizia svizzera ha escluso l'ipotesi terrorismo.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata