Australia, sì a nozze gay in referendum: festa arcobaleno a Sydney
Se l'aula formalizzerà la decisione il Paese diventerà il 26esimo a legalizzare il matrimonio omosessuale

L'Australia ha votato con una maggioranza schiacciante a favore dei matrimoni omosessuali in un referendum non vincolante che si è tenuto con voto via posta, spianando la strada al Parlamento per legalizzare le nozze gay entro la fine del 2017. Se l'aula formalizzerà la decisione, cosa che è attesa nonostante l'opposizione dall'interno del partito conservatore al governo, l'Australia diventerà il 26esimo Paese a farlo.

Dopo l'annuncio dei risultati da parte dell'istituto di statistica, da cui è emerso che il 61,6% degli elettori ha votato a favore delle nozze gay e il 38,4% contro, migliaia di persone hanno festeggiato per le strade di Sydney sventolando bandiere arcobaleno.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata