Australia, jet Usa sganciano bombe inermi su parco Grande barriera corallina

Canberra (Australia), 21 lug. (LaPresse/AP) - Esercitazione con finale a sorpresa in Australia, quando due caccia statunitensi hanno sganciato quattro bombe inerti sul Parco marino della Grande barriera corallina. I due jet AV-8B Harrier erano decollati dalla portaerei Bonhomme Richard e hanno lasciato cadere le bombe al largo della costa del Queensland, dove si trova il parco che ospita la più grande barriera corallina del mondo, che corre per più di 3mila chilometri lungo la costa australiana. Una nota dei militari Usa spiega che le hanno rilasciate a distanza dalla barriera, per evitare il più possibile i danni, come misura di emergenza perché erano a corto di carburante e non potevano atterrare con i dispositivi a bordo. Marina Usa e autorità australiane stanno indagando sul fatto. Nessuna delle bombe è esplosa. L'imprevisto si è verificato nel secondo giorno delle esercitazioni biennali congiunte Talisman Saber, che in tre settimane impegnano 28mila militari Usa e australiani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata