Atterraggio d'emergenza per Airbus in Russia: 23 feriti

Il velivolo avrebbe colpito uno stormo di gabbiani durante il decollo

Tragedia sfiorata in Russia dove un Airbus A321 con 233 persone a bordo è stato costretto a un atterraggio di emergenza dopo essersi imbattuto in uno stormo di uccelli. L'aereo è atterrato in un campo di grano vicino a Mosca: 23 i feriti secondo quanto detto dalle autorità russe. 

L'aereo della compagnia aerea russa Ural Airlines "ha colpito uno stormo di gabbiani decollando" dall'aeroporto Zhukovsky, un sobborgo della capitale russa, ha dichiarato in una nota la Federazione Russa dell'Aviazione Civile. Secondo una prima ricostruzione, 226 passeggeri e 7 membri dell'equipaggio erano a bordo dell'aereo, che operava sulla rotta per Simferopol, la principale città della penisola ucraina di Crimea, annessa nel 2014 dalla Russia. I tanti uccelli finiti nei motori dell'aereo hanno provocato "significative interruzioni del loro funzionamento", si legge nel comunicato. Di qui la scelta di atterrare "su un campo di grano (...) a più di un chilometro dalla pista, senza il carrello di atterraggio", ha detto l'agenzia. Nessun incendio è scoppiato sull'aereo e tutti i passeggeri e membri dell'equipaggio sono stati evacuati dall'aeromobile dopo l'atterraggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata