Attentato in centro commerciale a Tel Aviv: 4 morti, 13 feriti
I responsabili sono due palestinesi della zona di Hebron. Netanyahu convoca riunione su sicurezza

Sarebbero 4 i morti e 13 i feriti nell'attentato avvenuto ieri sera all'interno di un centro commerciale di Tel Aviv, situato di fronte al Ministero della Difesa e lo Stato Maggiore dell'Esercito. I responsabili, ha spiegato la polizia, sono due palestinesi della zona di Hebron e sono cugini. Le forze dell'ordine hanno escluso la presenza di un terzo terrorista.

L'attentato è il peggiore dell'ondata di violenza che scuote la regione dallo scorso ottobre, che ha causato la morte di 211 palestinesi - in attentati o presunti tali - 30 israeliani e tre stranieri senza contare le vittime di oggi. Il primo ministro Benajamín Netanyahu è tornato ieri sera dalla Russia, dove si era recato lunedì a celebrare il 25simo anniversario del ripristino delle relazioni bilaterali, e all'arrivo ha convocato alti ufficiali per una riunione di emergenza presso il Ministero della Difesa.

Convocato per oggi un nuovo incontro con i membri del Consiglio dei Ministri per questioni di sicurezza, al fine di effettuare una valutazione della situazione.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata