Attacco Ankara, indagine su ministro Interno per negligenza

Istanbul (Turchia), 23 ott. (LaPresse/EFE) - La procura di Ankara ha aperto un'indagine preliminare per negligenza nei confronti del ministro dell'Interno turco Selami Altinok, per accertare se abbia ignorato eventuali indizi che avrebbero potuto impedire il duplice attentato del 10 ottobre ad Ankara, in cui sono morte 102 persone. Lo ha riferito il quotidiano turco Hurriyet, aggiungendo che l'indagine è stata aperta dopo una denuncia presentata dal collegio degli avvocati di Ankara, che riguarda anche altri funzionari, fra cui spiccano il governatore della capitale Mehmet Kiliclar e il capo della polizia Kadri Kartal. Lo stesso Kadri e due suoi collaboratori sono stati sospesi per decisione del ministero dell'Interno dopo l'attentato, mossa che da alcuni è stata interpretata come un tentativo del ministro di far pagare i propri errori ai suoi subordinati. Nel frattempo il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha escluso la possibilità di chiedere o forzare le dimissioni di Altinok, invocate con insistenza dall'opposizione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata