Assaltato carcere nel sud delle Filippine: 150 evasi in fuga
Potrebbe essere un gruppo islamista ma finora nessuna rivendicazione

Più di 150 detenuti sono evasi da una prigione nel sud delle Filippine dopo un attacco da parte di uomini armati avvenuto nella mattinata. L'ufficiale carcerario Peter Bongat ha detto che gli uomini armati hanno attaccato il carcere che si trova nella provincia di Cotabato del Nord intorno alle 4, aprendo la strada per la fuga di almeno 158 prigionieri.  L'ufficiale ha inoltre riferito che la struttura ospita 1.511 detenuti, tra cui alcuni "di alto profilo", appartenenti al gruppo dei ribelli islamisti combattenti per la libertà Bangsamoro. Una guardia carcere è stata ucciso e un altro uomo è stato ferito nel raid. Nessun gruppo ha ancora rivendicato la responsabilità per l'attacco. E' attualmente in corso una caccia all'uomo per catturare i prigionieri evasi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata