Arrestata in Arabia Saudita: passeggiava in minigonna
Indossava una minigonna e una maglietta corta, abiti definiti "indecenti" dalle autorità locali

E' stata arrestata e poi rilasciata senza essere incriminata la donna apparsa in un video girato in Arabia Saudita, in cui indossava una minigonna e una maglietta corta, abiti definiti "indecenti" dalle autorità locali. Il caso ha causato polemiche dentro e fuori il Regno, noto per la dura repressione dei diritti delle donne. Nel Paese la polizia religiosa vigila anche sull'abbigliamento delle donne, in base alla rigida interpretazione della legge islamica in vigore: devono indossare l'abaya, mantello nero che le copre interamente, e un velo che copra anche il volto.

La polemica sui social per l'arresto ha anche riportato a galla, in nome del doppio standard riservato alle cittadine saudite e alle straniere, le fotografie della visita del presidente americano Donald Trump nel regno, quando la first lady Melania e la figlia Ivanka non indossarono il velo in pubblico. Prima di loro lo fecero, tra le altre, anche la premier britannica Theresa May, la ex segretaria di Stato Hillary Clinton e la cancelliera tedesca Angela Merkel.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata