Argentina, sottomarino militare scomparso da 2 giorni nell'Atlantico: ricerche in corso
A bordo 44 membri dell'equipaggio. Sarebbe andato a fuoco il sistema radio all'interno dell'imbarcazione

La marina militare argentina da oltre 48 ore ha perso i contatti con il sottomarino 'San Juan' e ha lanciato un'operazione a largo raggio nell'Atlantico per ritrovarlo. A bordo, 44 membri dell'equipaggio. Secondo i media locali sarebbe andato a fuoco il sistema radio all'interno dell'imbarcazione. "Non è chiaro se ci siano problemi a bordo, a parte le comunicazioni", fanno sapere dal comando di Buenos Aires.

La nave, acquistata nel 1985 dalla Germania, è uno dei tre sottomarini a disposizione della marina militare argentina.

Le ricerche non si fermano. L'Ara San Juan si trovava nel mar argentino meridionale a 432 chilometri dalle coste della Patagonia quando ha inviato il suo ultimo segnale mercoledì, come ha fatto sapere il portavoce Enrique Balbi. L'operazione di emergenza è stata ufficialmente trasformata venerdì sera in una procedura di ricerca e salvataggio dopo non era avvenuto nessun contatto visivo o radar con il sottomarino. "L'avvistamento risulta essere difficile nonostante la quantità di barche e aerei" dispiegati nella ricerca, ha spiegato Balbi sottolineando che forti venti e onde alte hanno complicato le operazioni. "Ovviamente il numero delle ore trascorse, due giorni senza comunicazione, è una nota preoccupante", ha aggiunto.

Secondo la marina il sottomarino, che ha lasciato Ushuaia in direzione della città costiera di Mar del Plata, nella provincia di Buenos Aires, abbia avuto difficoltà di comunicazione causate forse da un'interruzione del sistema elettrico. Il protocollo della Marina prevede che un sottomarino ritorni in superficie una volta perse le comunicazioni. "Aspettiamo che riemerga", ha ribadito Balbi. Il presidente Mauricio Macri ha fatto sapere che il governo è in contatto con le famiglie dell'equipaggio. "Condividiamo la loro preoccupazione e quella di tutti gli argentini", ha scritto su Twitter. "Ci impegniamo a utilizzare tutte le risorse nazionali e internazionali necessarie per trovare il sottomarino Ara San Juan il prima possibile", ha aggiunto.

 

Argentina ha accettato l'offerta degli Stati Uniti che un velivolo esploratore P-3 della Nasa, di stanza nella città meridionale di Ushuaia e che si stava preparando a partire per l'Antartide, sorvoli l'area di ricerca.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata